Clienti Business


La green food economy al servizio dell'impresa

Etichettatura alimenti

Con l’introduzione del Regolamento 1169 del 2011 e leggi seguenti, è stata stabilita l’obbligatorietà di indicare alcuni valori nutrizionali degli alimenti confezionati, oltre a regolamentare in generale le informazioni da fornire al consumatore attraverso l’etichettatura. Le prescrizioni differiscono in base a dimensioni della confezione o raggio di vendita, prevedendo anche alcune deroghe. Se è ovvio che il modo più rigoroso per acquisire informazioni nutrizionali su un alimento sia effettuare un’analisi chimico nutrizionale, questa metodica non è alla portata di tutte le aziende, specie le moltissime piccole e micro imprese che costellano il panorama italiano. Molte aziende ricorrono così all’impiego di software.

Non in tutti i casi tuttavia i software sono in grado di fornire tutte le informazioni della ricetta in modo corretto e vanno comunque saputi utilizzare da personale formato...

 

Welfare

Oggi è sempre più evidente che uno stato di buona salute non può prescindere da una corretta alimentazione. Su questo argomento tuttavia regna parecchia confusione per via dell’informazione mordi e fuggi. Mi occupo quindi di organizzare incontri presso aziende che desiderino offrire ai propri dipendenti strumenti per costruire da se’ un’alimentazione sana basata su cibi vegetali naturali, oltre che eventuali convenzioni.

 

Reporting

L’esperienza decennale nell’ambito di una ONG mi ha dato modo di redigere diversi report dal taglio scientifico divulgativo ad uso di organizzazioni per fini lobbistici o informativi destinati al grande pubblico:

stesura di approfondimenti scientifico-divulgativi riguardanti impatto degli allevamenti, nutrizione e alimentazione, ad uso di istituzioni e ONG. Ho maturato una solida esperienza in questo ambito prima di dedicarmi alla libera professione come nutrizionista, elaborando dati da letteratura scientifica su argomenti che riguardano l’alimentazione sostenibile.

 

Menu per ristorazione collettiva

Che si tratti di un ristorante, società di ristorazione o di una piccola mensa scolastica privata, redigo menu in base alle esigenze del cliente e seguendo le direttive istituzionali nel caso di menu per comunità, tenendo presente food costs e logistica. Il mio approccio è quello di integrare il più possibile il menu vegetale con quello convenzionale in modo da semplificare l’organizzazione del lavoro in cucina:
ad esempio l'accurata stesura di menù vegani e senza glutine rappresenta una soluzione per incontrare le esigenze di più utenti con un solo menù (allergici alle proteine del latte e all’uovo, intolleranti al lattosio e al glutine, ebrei, musulmani, vegetariani e vegani).

 

Contattami ora!

Disponibile anche su Skype, Whatsapp e Facetime!